Alghero – mostra dell’artigianato artistico

0
519

E’ stata inaugurata lunedì 30 novembre alle 12 dall’assessore regionale del Turismo, Sebastiano Sannitu, la mostra dell’artigianato artistico isolano e dell’agroalimentare allestita nelle sale del Quarté Sayàl, sul lungomare Barcellona ad Alghero. Al taglio del nastro ha partecipato anche una delegazione di imprenditori catalani ospite della Città di Alghero accompagnata dal sindaco MarcoTedde. La vetrina con le eccellenze delle produzioni artigiane promossa dall’assessorato e organizzata per la prima volta con questa formula ad Alghero è un modello di evento promozionale da realizzare appositamente nel territorio. Il fine è di rappresentare l’immagine complessiva della Sardegna in contesti di particolare prestigio, come è il caso dell’ex monastero dei Cappuccini Quarté Sayàl, e in destinazioni di prim’ordine, come è il caso di Alghero. Città dalla straordinaria identità che ha fatto la storia del turismo in Sardegna. L’iniziativa si svolge non a caso a dicembre, in un periodo cosiddetto di “spalla”se rapportato all’alta stagione, nell’imminenza delle feste natalizie, in coincidenza con la riattivazione dei collegamenti da Madrid e Francoforte. Rientra pertanto negli obiettivi fondamentali dell’azione dell’assessorato regionale del Turismo tesa a incentivare la destagionalizzazione e la delocalizzazione dei flussi.

«L’evento di Alghero è centrato sulla qualità», ha affermato l’assessore Sannitu, «e si tiene in una location eccezionale e di grande pregio, in una città turistica per eccellenza. Con questa vetrina intendiamo rappresentare il meglio dell’artigianato artistico e dell’ agroalimentare facendo emergere la filiera che lega questi settori produttivi alla promozione dell’immagine turistica della Sardegna».

«L’iniziativa riattualizza formule promozionali tradizionali con strumenti e linguaggi nuovi», ha proseguito Sannitu, «sperimentando un modello adatto alle esigenze del territorio in una logica di destagionalizzazione e delocalizzazione del turismo. Nel caso di Alghero l’obiettivo è anche quello di strutturare una presenza più stabile dedicata alla promozione».

 

Comments

comments