Assemblea regionale Per il Bene Comune Sardegna

0
577

per il bene comuneVenerdì 30 settembre, presso il liceo classico “E. De Castro” di Oristano, alle ore 17.30, avrà luogo l’assemblea regionale della Sardegna della lista civica nazionale “Per il Bene Comune”.

In vista dell’assemblea nazionale, in programma l’8 e il 9 ottobre a Torino, il Pbc continua a coinvolgere i cittadini di ogni regione sulle proprie analisi politiche e sulle prese di posizione, consultabili anche sul sito www.perilbenecomune.net, e sulla propria proposta operativa, e cioè che la lista civica nazionale cambi denominazione e diventi Movimento Politico Rivoluzionario “Per il Bene Comune”.

Gli organi di stampa e i cittadini sono invitati a partecipare.

Sarà presente il portavoce nazionale, sen. Fernando Rossi, che illustrerà le ragioni della svolta politica decisa dal coordinamento nazionale e che al termine della discussione risponderà ad eventuali domande, a cui tutti i presenti avranno diritto.

IL DOCUMENTO DA APPROVARE

“L’impoverimento del popolo e la scomparsa di ogni reale prospettiva per le nuove generazioni impongono un salto politico/culturale, passando dalla fase di studio, denuncia e resistenza a quella di una rivoluzione democratica, che ridia sovranità ai cittadini, attraverso la loro diretta partecipazione alla gestione della cosa pubblica. Ecco il perché della volontà di cambiare denominazione in Movimento Politico Rivoluzionario “Per il Bene Comune”. Sin dalle prime elezioni amministrative e/o regionali alle quali parteciperà, il Movimento costituirà delle liste che porteranno il nome di “Lista Aperta della Comunità”, mentre alle elezioni politiche si presenterà con la denominazione di “Lista Patriottica Aperta”. Tali liste saranno composte per massimo 1/10 da persone candidate dalle rispettive assemblee degli iscritti al PBC e ad altre Associazioni, liste civiche e comitati conosciuti e stimati sul territorio, e per 9/10 da cittadini/e estratti a sorte tra gli aventi diritto al voto e tra chi avrà sottoscritto il “Programma della Comunità” o il “Programma per l’Italia”. L’Assemblea, locale e/o nazionale deciderà con la democrazia diretta il capolista; mentre la posizione in lista sarà assegnata per estrazione. La riunione plenaria dei Candidati sarà il “Parlamento del Popolo” e verrà convocato almeno una volta all’anno, finché la Lista Patriottica Aperta non avrà raggiunto la maggioranza parlamentare, da sola o in alleanza con nuove formazioni politiche moralmente ed eticamente accettabili”.

L’ufficio stampa

“Per il Bene Comune”

www.perilbenecomune.net

3280726279

Comments

comments