Nuove borse di studio per formazione giuridica

0
577

“Saranno complessivamente cinquanta i giovani laureati in materie giuridiche che potranno frequentare il tirocinio presso gli Uffici giudiziari della Sardegna e presso gli Uffici del Tribunale Amministrativo della Sardegna, e beneficiare, a tal fine, della borsa di studio dell’importo di 10.000,00 euro lordi.” Ad annunciare l’iniziativa è il presidente della Regione, Ugo Cappellacci. “Con legge regionale 7 agosto 2009, n. 3 (art. 9, comma 5) – aggiunge il presidente- al fine di favorire l’alta specializzazione giuridica, è stata stanziata una somma di euro 400.000 per il conferimento, anche per l’anno 2011, di borse di studio, da attribuire con la collaborazione degli Uffici giudiziari giudicanti di primo grado del distretto di Corte d’Appello della Sardegna a favore dei giovani laureati in giurisprudenza frequentanti il secondo anno di scuole di specializzazione per le professioni forensi presso le Università della Sardegna, o iscritti al Registro dei praticanti avvocati di uno degli ordini forensi della Regione per il secondo anno di pratica, ovvero ammessi a dottorati di ricerca in materie giuridiche delle Università sarde.”
Con legge regionale 30 giugno 2011, n. 12 (art. 4, comma 24), è stato previsto un ulteriore stanziamento di euro 100.000 per il conferimento di borse di studio da attribuire anche con la collaborazione della Presidenza del Tribunale Amministrativo Regionale della Sardegna.
“Abbiamo voluto estendere e rafforzare un’iniziativa – spiega il presidente-, che ha visto, anche in virtù degli esiti positivi dei tirocini effettuati nell’annualità 2010, un significativo incremento del numero delle domande presentate dagli aventi titolo.”
(n. 154 domande presentate nel 2011; n. 81 domande presentate nel 2010)

I tirocini saranno avviati a partire dal 30 settembre p.v. e si svolgeranno secondo quanto previsto dalle Convenzioni sottoscritte dalla Presidenza, dal Tribunale Ordinario di Cagliari e dal Tribunale Amministrativo della Sardegna. In particolare, i Tribunali promuoveranno la formazione specialistica dei tirocinanti attraverso l’affidamento degli stessi ad un magistrato affidatario, finalizzata all’approfondimento dei processi d’applicazione degli istituti di diritto sostanziale e processuale ai casi pratici, alla conoscenza delle attività connesse allo svolgimento dell’udienza, ai momenti di studio della controversia, all’elaborazione della decisione, alla redazione delle relative motivazioni e alla diffusione, attraverso la costruzione di un massimario della giurisprudenza del giudice e della sezione, degli orientamenti giurisprudenziali dell’Ufficio, contribuendo, in tal modo, a migliorare l’efficienza dell’attività degli Uffici giudiziari giudicanti.

Comments

comments