Vol2 addio – Comdata Eos amplierà l’organico fino a 600 persone

0
1416
Esempio call center

Esempio call centerE’ stata inaugurata stamane, a Sestu, la sede legale e operativa della Comdata Eos. Duplice l’obiettivo: salvaguardare i posti di lavoro compromessi e creare nuove e significative prospettive occupazionali. “La newco – hanno evidenziato i rappresentanti del gruppo Comdata – è dotata di circa 400 postazioni di lavoro e impiega oggi 400 risorse. Grazie al contributo della Regione Sardegna, l’azienda sarà in grado di ampliare l’organico fino a 600 persone”.

 L’insediamento nel territorio della nuova azienda, facente capo al gruppo Comdata spa, leader nel settore dell’outsourcing, rappresenta la concreta realizzazione di un progetto che la scorsa estate, a seguito della crisi che interessò la Vol2, è stato messo a punto dalla Regione attraverso l’utilizzo degli strumenti agevolativi a disposizione. Grazie al coinvolgimento delle parti sociali e l’assunzione reciproca di responsabilità, si è riusciti a trasformare una vertenza in un proficuo modello di concertazione.

“L’inaugurazione di oggi – ha dichiarato il presidente Cappellacci – è il traguardo di un percorso virtuoso, portato avanti grazie alla serietà degli interlocutori, alla collaborazione e alla tenacia dei lavoratori, che hanno dato prova della loro grande professionalità. Tutti questi fattori permettono di avviare un progetto di medio-lungo periodo”.

Piena soddisfazione anche da parte dell’assessore regionale del Lavoro, Franco Manca: “La pronta operatività della Comdata Eos è il risultato di un progetto che, pianificato dalla Regione, è nato dalla necessità di salvaguardare i posti di lavoro sfumati insieme alla crisi aziendale che, la scorsa estate, ha investito e travolto la Vol2. La risoluzione dell’emergenza, avvenuta in tempi strettissimi, è segno della volontà di questo assessorato di mettere in atto, accanto all’uso degli ammortizzatori sociali, politiche attive del lavoro, linea guida del nostro operato”.

Comments

comments