Pozzi sacri Sardegna

0
342

pozzo_sacro_su_tempiesu_oruneLegati al culto protosardo delle acque, i pozzi sacri in Sardegna sono circa una trentina. Esempi tra i più arcaici dell’architettura religiosa del Mediterraneo, venivano costruiti nei punti dove sgorgava l’acqua.

 

Legati al culto protosardo delle acque, i pozzi sacri in Sardegna sono circa una trentina. Esempi tra i più arcaici dell’architettura religiosa del Mediterraneo, venivano costruiti nei punti dove sgorgava l’acqua.

{jathumbnail off}

pozzo_sacro_su_tempiesu_oruneIntorno alla fonte si ricavava la cella e un breve percorrimento sotterraneo costituito da una scala d’accesso sormontata da una volta.

I rituali consistevano probabilmente in cerimonie lustrali, in offerte di ex voto e nelle ordalie, prove particolari sottoposte al giudizio divino.

Il pozzo sacro più significativo è quello di Santa Cristina di Paulilatino, situato lungo la strada statale 131, nel tratto compreso tra Oristano e Abbasanta. Un altro pozzo interessante si trova all’interno del complesso nuragico di Sant’Anastasia a Sardara.

È noto come Sa Funtana e Is Dolus, cioè la fonte che cura i dolori, in virtù delle proprietà curative delle acque termali della zona.
Infine, a cinque chilometri da 0lbia (SS), citiamo il pozzo sacro Sa Testa, considerato tra i monumenti più interessanti del genere in Sardegna.

 

Comments

comments

SHARE
Previous articleMappa Nuraghe Sardegna
Next articleScavi di Tharros Sardegna