Convegno Pubbliche Amministrazioni

0
513

Accelerazione e miglioramento dei processi amministrativi e dei servizi ai cittadini e alle imprese nel pieno rispetto della protezione dei dati personali. Il convegno ‘Sicurezza e valorizzazione delle informazioni nell’ambito delle Pubbliche amministrazioni’, tenutosi il 13 novembre 2009  nel Centro congressi della Fiera di Cagliari e organizzato dall’Agenzia regionale delle Entrate (ARASE), ha evidenziato gli enormi progressi del processo di informatizzazione e trasparenza della Regione Sardegna al servizio dei cittadini.

Gli interventi di apertura del convegno sono stati tenuti da tre esponenti della Giunta regionale, l’assessore degli Affari generali e del Personale, Ketty Corona, l’assessore degli Enti locali, Gabriele Asunis, e l’assessore della Programmazione, Giorgio La Spisa.

“I benefici della veicolazione ad alta velocità dei dati – ha spiegato l’Assessore Corona – sono evidenti. Il presupposto per realizzarli è l’utilizzo della banda larga attraverso la fibra ottica, che sarà garantita a tutti i comuni sardi con almeno 1500 abitanti. L’informatizzazione dell’Amministrazione pubblica ci consente un’interconnessione di tutti gli uffici e delle reti strumentali, per esempio le Asl, la gestione del sistema sanitario, di quello catastale e di quello cartografico, una rapida comunicazione istituzionale tramite il portale RAS e i portali tematici. Tutti i presidi ospedalieri rientrano in questa rete, presto anche Università e Istituti di ricerca ne faranno parte”. L’Assessore degli Affari generali ha posto l’accento su tutti i servizi che l’informatizzazione comporta: “La ‘dematerializzazione’ delle carte documentali, la certificazione della posta elettronica, la gestione telematica delle risorse umane e della contabilità annulleranno gli sprechi di tempo ed energie. I sistemi di e-governance e change management, cioè di assistenza e affiancamento, sono parte fondamentale del nostro progetto”. Corona ha chiuso il suo intervento con un esempio chiaro del processo di valorizzazione e riservatezza dei dati: “Il concorso per 57 dirigenti regionali, da noi bandito, che propone l’introduzione della domanda d’iscrizione on line, novità assoluta a livello regionale, e l’assistenza puntuale ai candidati”.

L’assessore degli Enti locali, Gabriele Asunis, ha subito dopo messo in evidenza “la decisa inversione di tendenza e l’abbattimento di una barriera ideologica che ha permesso di comprendere la fondamentale importanza del sistema informatico territoriale, attraverso il quale processi e servizi si velocizzano”.

“L’interfaccia tra Amministrazione regionale ed Enti locali – ha proseguito l’Assessore Asunis -, infatti, è immediata. Le garanzie di protezione delle informazioni aumentano e sono trasparenti, nel contempo, è possibile un decentramento delle funzioni e una molteplicità di applicazioni”. Asunis ha chiarito che “il progetto di informatizzazione del catasto, attuato dall’Assessorato degli Enti locali, Finanze e Urbanistica, con il forte coinvolgimento delle Agenzia delle Entrate, è vincente ed è il germe di tanti altri servizi aggiuntivi. Il dialogo con la Pubblica amministrazione e la veicolazione di informazioni e documenti porterà a benefici pratici, quali il pagamento delle tasse on line, ma anche a risvolti sociali fondamentali, quali la lotta all’abusivismo, al lavoro nero e all’evasione fiscale”.

Comments

comments