E-OFF: spegni la luce, accendi i riflettori sul Golfo dell’Asinara

    0
    231

    Inquinamento Porto Torres - E-offUna mobilitazione che viaggia su Facebook, targata E-Off: "Spegni la luce, accendi i riflettori sul golfo dell’Asinara". A poco più di un mese dal disastro ambientale provocato sulle coste del Nord Sardegna dallo sversamento di olio combustibile in mare avvenuto l’11 gennaio scorso, i gruppi "Disastro ambientale a Porto Torres e Platamona: vogliamo risposte!", "Tuteliamo il golfo dell’Asinara", "Disastro ambientale in Sardegna" e "Gruppo d’intervento disastro ambientale Porto Torres, hanno promosso un evento per venerdì 18 febbraio: "Spegnete la luce dalle ore 20.00 per una decina di minuti – scrivono i promotori – Si tratta di un piccolo gesto che simboleggia l’ombra calata sulla nostra splendida terra, e che vuole essere un modo per accendere l’attenzione di tutti sull’accaduto".

    Con questo gesto i gruppi su Facebook chiedono:
    – ad E.on di far partire appena possibile le operazioni di bonifica (per ora e’ stata fatta solo una prima pulizia di spiagge e rocce)
    – ad E.on di pubblicare il budget per la manutenzione degli impianti sardi dei prossimi 5 anni
    – ad E.on di pubblicare sul loro sito web un report specifico sull’accaduto
    – ai media locali e nazionali di dar voce alla popolazione sarda e non far calare l’attenzione su quanto accaduto. Ora dovete aiutarci a far tornare il turismo.
    – alle Amministrazioni locali di considerare l’ambiente come una risorsa da tutelare e difendere per sviluppare il Nord Sardegna anche dal punto di vista turistico
    – alla Regione di non ricordarsi del Nord Sardegna solo durante le elezioni
    – al Governo di dichiarare lo stato di emergenza ambientale e ammettere che anche il ministro Prestigiacomo ha sottovalutato l’evento
    – al Governo di effettuare un piano energetico nazionale considerando il nostro territorio per la sperimentazione delle energie rinnovabili.

    L’azione di sensibilizzazione su Facebook precederà il sit-in organizzato dal comitato "Tuteliamo il golfo dell’Asinara" per domenica 20 febbraio alle ore 10.30 davanti agli stabilimenti E-ON.
     

    Comments

    comments