Editoria – TV: siglato accordo che dà avvio a stato di crisi del settore

0
304

È stato siglato stamane, nella sede dell’assessorato del Lavoro, un accordo tra Regione, Federazione Radio – Televisioni (FRT), Associazione della stampa sarda e organizzazioni sindacali confederali (Cgil, Cisl e Uil), che dà formalmente avvio alla procedura per dichiarare lo stato di crisi del settore dell’emittenza televisiva locale e per assumere il reciproco impegno a svolgere azioni per il suo superamento. All’intesa seguirà un tavolo di confronto che entrerà nel merito delle criticità delle singole aziende.

Per la Regione ha sottoscritto l’intesa l’assessore Francesco Manca, che, di concerto con il presidente Cappellacci e con l’assessore della Pubblica Istruzione, proporrà a breve alla Giunta regionale l’adozione di una specifica delibera rivolta al riconoscimento dello stato di crisi del settore, sulla base di della quale scatteranno le misure di sostegno atte a contenere, nell’immediato, i disagi degli operatori del settore.

“La Giunta – ha affermato l’assessore Manca – è particolarmente sensibile alla questione, essendo in gioco aziende che forniscono informazione e comunicazione, ossia uno degli strumenti fondamentali della democrazia. La Regione è convinta di poter assumere un ruolo di intermediario determinante, in questa fase,  per mantenere livelli produttivi e occupazionali. È l’inizio di un percorso che mira a cercare di dare un prospettive stabili sia ai lavoratori che alle aziende”.

Comments

comments