Impregilo – Anche a TUVIXEDDU?

    0
    204

    In seguito al terremoto che ha devastato l’Aquila, un’ala dell’ospedale San Salvatore dell’Aquila è completamente crollata e il resto della struttura è stata dichiarata inagibile al 90%. L’impresa che risulta aver partecipato alla costruzione dell’ospedale dell’Aquila è la "IMPREGILO". (LINK: http://www.impregilo.it/IMPREGILOIST/index.cfm?circuit=Main&name=CaricaOggetto&modalita=view&id=585)

    Riguardo alla costruzione dell’Ospedale San Salvatore dell’Aquila Impregilo ha precisato: "Noi abbiamo fatto gli impianti elettrici e meccanici, sistemato gli arredi, gli equipaggiamenti medicali, le opere di finitura e costruito ex novo due strutture: una scuola per infermieri e un asilo nido".

    La stessa società impegnata con cantieri sulla Salerno-Reggio, Alta velocità Bologna-Firenze e anche a Cagliari a TUVIXEDDU.

    Leggete qui sotto la scheda tratta dal sito di Impregilo:
    http://www.impregilo.it/IMPREGILOIST/index.cfm?circuit=Main&name=CaricaOggetto&modalita=view&id=15957

    " RIQUALIFICAZIONE URBANA DEI COLLI DI SANT’AVENDRACE, CAGLIARI

    Ente Appaltante: INIZIATIVE COIMPRESA S.r.l.

    Periodo di costruzione: 2004-2010

    Impregilo Edilizia e Servizi S.p.A. detiene una partecipazione del 75,525% nella società “Nuova Iniziative Coimpresa S.r.l., la quale ha come oggetto lo sviluppo immobiliare delle aree interessate dal progetto di riqualificazione urbana ed ambientale dei colli di Sant’Avendrace, ubicati nella parte nord occidentale del Comune di Cagliari, in prossimità del centro cittadino.
     
    Il bacino urbanistico d’intervento ha una estensione complessiva di 490.000 m² circa, e include diverse destinazioni d’uso integrate in un unico contesto programmatico attuabile per Comparti:

    • un Parco ed un Museo Archeologico tesi a valorizzare la necropoli punica;
    • un Parco Urbano attrezzato che sarà a servizio dell’intera città di Cagliari;
    • servizi pubblici e parcheggi;
    • servizi generali e di interesse collettivo (Università);
    • residenze.
    La volumetria totale prevista dall’Accordo di Programma è di  565.000 m³, compresa quella di competenza comunale e di altri. Di tale volumetria Nuova Iniziative Coimpresa S.r.l. detiene, secondo l’Accordo di Programma, il diritto edificatorio su un totale di 86.642 m² di aree fondiarie, per 272.000 m³ da destinare a:

    • edilizia residenziale
    • servizi connessi alla residenza
    • servizi generali ad iniziativa privata (Università).
    La bonifica dei terreni è stata completata.
    Per quanto riguarda la progettazione sono stati approvati:

    • i progetti di tutte le opere di urbanizzazione primaria;
    • il progetto del Parco Urbano;
    • il progetto del Parco Archeologico e del Museo, i cui lavori sono già stati appaltati dal Comune.
    Attualmente è in corso di definizione con l’Ente Regionale per il Diritto allo Studio Universitario il contratto relativo alla realizzazione di un primo stralcio di immobili da adibire a residenza per studenti, per 330 posti letto".
     
    Che dire? "Ai posteri l’ardua sentenza"
     
     

    Comments

    comments