Piccole e medie imprese: dalla Regione contributi per l’internazionalizzazione

    0
    229

    La Giunta regionale, su proposta dell’assessore dell’Industria, Alessandra Zedda, ha approvato le direttive di attuazione che disciplinano le azioni per favorire percorsi di internazionalizzazione e la capacità di penetrazione delle imprese sarde nei mercati internazionali. “Il provvedimento – spiega l’esponente dell’esecutivo – regola un sistema di aiuti snello e funzionale alle esigenze delle piccole e medie imprese, interessate ad aumentare la propria competitività, attraverso l’espansione della rete commerciale oltre i confini nazionali”.

    L’intervento si articola in tre tipi di misure:

    – Azioni di supporto all’export, rivolte sia alle PMI che hanno già instaurato relazioni commerciali con l’estero, che a quelle che intendono raggiungere tale obiettivo. Il contributo massimo è pari al 75% dei costi ammissibili.

    -Progetti di internazionalizzazione tra più imprese aggregate, che consentano un approccio integrato ai mercati esteri di riferimento. Anche in questo caso l’agevolazione massima è del 75% delle spese ammissibili.

    -Voucher per la promozione dell’internazionalizzazione d’impresa, attraverso l’erogazione di contributi a fondo perduto per la partecipazione a fiere e/o missioni all’estero, e per l’acquisizione di servizi di consulenza. Ciascun voucher ha un importo compreso tra i 1.000 e 3.000 euro, e ogni impresa può ricevere più voucher, sino a un limite di 10.000 euro.

    L’attuazione degli interventi sarà affidata alla SFIRS. Possono accedere agli aiuti le piccole e medie imprese, aventi sede operativa in Sardegna, la cui attività rientra nel settore manifatturiero, estrattivo, costruzioni, servizi logistici relativi alla distribuzione delle merci, produzione di software e consulenza informatica, ricerca scientifica e sviluppo sperimentale. Le attività principali ammesse al contributo sono: i servizi di consulenza per l’export (compreso il temporary management), la partecipazione a fiere internazionali e missioni all’estero, iniziative promozionali e campagne pubblicitarie.

    A breve saranno pubblicati gli avvisi relativi alla selezione delle imprese beneficiarie degli aiuti e alla loro erogazione.

    Comments

    comments