Innovazione tecnologica – Siglato accordo tra Regione e Università

0
934

L’assessore degli Affari generali Ketty Corona ha descritto l’accordo quadro siglato  tra la direzione degli Affari generali della Regione e il dipartimento di Matematica e Informatica dell’Università di Cagliari che definisce un organico rapporto di collaborazione, che riguarderà aspetti tecnici, scientifici, di ricerca e formazione su specifiche tematiche di interesse comune.

“Gli studenti – ha spiegato l’assessore Corona – potranno fare esperienza all’interno del complesso ambito dell’innovazione tecnologica che portiamo avanti nell’amministrazione regionale. Entreranno in contatto, per esempio, con la nostra rete telematica, che rappresenta un unicum a livello nazionale per la sua capillarità sul territorio, e anche con l’articolato sistema regionale di gestione ed evoluzione informative in uso nella Regione”.

La collaborazione procederà dinamicamente per moduli attuativi e prevede, tra i vari punti, tirocini formativi per gli studenti all’interno dell’Amministrazione regionale, anche finalizzati alla redazione di tesi di laurea e di dottorato, erogazione di borse di studio e assegni di ricerca a vantaggio degli studenti che sceglieranno tematiche inerenti l’uso delle tecnologie innovative nel complesso ambito dell’amministrazione e, parallelamente, attività didattiche e seminariali all’interno del Dipartimento di Matematica e Informatica da parte di funzionari e dirigenti dello staff dell’assessorato.

In rappresentanza del Dipartimento universitario ha firmato l’accordo la direttrice Nicoletta Dessì, che ha messo in evidenza come “l’Università sta attraversando un’evoluzione profonda, per la quale tutte le ricerche e le professionalità che si preparano all’interno devono necessariamente avere un riscontro sul territorio, devono essere utili ad aziende ed enti. Da parte loro enti e aziende sono interessati alla crescita di tali professionalità e alle ricerche universitarie mirate. Grazie a quest’accordo creiamo un asse con la Regione che sancisce quest’evoluzione e aiuta a procedere insieme nello sviluppo tecnologico e nella creazione di nuovi posti di lavoro”.

Alla sigla sull’accordo ha partecipato anche Gianni Fenu, docente di Informatica del Dipartimento: “Fare sistema – ha aggiunto Fenu – è utile all’Università per preparare e qualificare sempre meglio i suoi studenti, che potranno dare immediata concretezza alle loro esperienze universitarie e saranno ‘arricchiti’ dal lavoro sul campo, ed è vantaggioso per l’Amministrazione, che avrà a disposizione persone qualificate e preparate negli ambiti che le interessano".

Comments

comments