iRS – indipendentzia Repubrica de Sardigna esprime totale solidarietà al Movimento Pastori Sardi

0
384

Nota di Gavino Sale pubblicata su Facebook: "iRS – indipendèntzia Repùbrica de Sardigna, esprime totale ed incondizionata solidarietà verso gli imprenditori del comparto agropastorale della Sardegna che ieri a Civitavecchia si sono visti negare il diritto a manifestare il proprio disagio in modo civile e non-violento. La libertà di manifestare non può essere messa in discussione da nessuno. Le modalità con cui sono stati trattati gli esponenti del Movimento Pastori Sardi non sono accettabili all’interno di un sistema giuridico in cui il rispetto dei diritti rappresenta il cuore della convivenza civile e democratica.

Da diverso tempo iRS ha iniziato un percorso di ascolto e dialogo con tutto il settore agropastorale, vittima di politiche economiche e strutturali che non hanno mai tenuto conto delle specificità della Nazione Sarda, al fine di elaborare insieme politiche e strategie volte a mettere in condizione le aziende di potersi migliorare in un mercato sempre più complesso.

Le istanze dei Pastori Sardi fanno emergere un altro nodo irrisolto: il rapporto fiscale ed economico presente oggi tra Sardegna e Italia. Infatti la Vertenza sulle Entrate e la questione Equitalia mettono in luce la necessità che la Sardegna acquisisca piena sovranità in materia fiscale. Solo in questo modo sarà possibile gestire le proprie risorse nella maniera più efficace per creare sviluppo e benessere, senza più aspettare o rivendicare finanziamenti che puntualmente vengono scippati e dirottati altrove".

Ofitziu de imprenta de iRS – indipendentzia Repubrica de Sardigna

[email protected]

Comments

comments