Is Arenas: «Un progetto per riavvicinare il grande pubblico al calcio»

    0
    166
    Stadio Is Arenas

    Quartu Sant’Elena, 1 settembre 2012 – Un invito a tifosi e appassionati a proseguire con lo stesso entusiasmo e lo stesso spirito di collaborazione dimostrato in questi mesi di intenso lavoro volto a riportare il Cagliari in Sardegna e a proporre un progetto per riavvicinare il grande pubblico al calcio.

    E’ quanto esprime il sindaco di Quartu Sant’Elena, Mauro Contini, in occasione della prima partita in casa del Cagliari che incontrerà domani, domenica 2 settembre, nello stadio di Is Arenas, a porte chiuse, l’Atalanta.

    «Un primo, grande obiettivo è stato raggiunto – spiega il sindaco – ed è quello di avere riportato il Cagliari in Sardegna, sin dal primo incontro casalingo: un traguardo importante considerata la storia del Cagliari e ciò che la società rappresenta per tutta la Sardegna. Si tratta di una scommessa vinta grazie all’impegno e alle sinergie tra diversi soggetti che non si sono risparmiati per realizzare qualcosa che sino a pochi mesi fa sembrava impensabile».

    «Ma a breve – prosegue Mauro Contini – la Sardegna sportiva potrà apprezzare soprattutto i risultati di un progetto su cui c’è stata grande sintonia e condivisione tra Cagliari Calcio e Amministrazione comunale di Quartu Sant’Elena. Il progetto di uno stadio concepito come luogo dove trascorrere alcune ore, anche assieme alla famiglia, e assistere, serenamente e senza tensioni, allo spettacolo del calcio».

    «Insomma la seconda scommessa – aggiunge Contini – è offrire un luogo in grado riavvicinare il grande pubblico al calcio. E Is Arenas, modello “all’inglese” in cui la caratteristica principale è la vicinanza al campo di gioco, e con una struttura come il main stand, ha tutti gli ingredienti per venire incontro alle necessità di un pubblico in cerca di svago».

    «Ed è per questo – conclude il sindaco di Quartu Sant’Elena – che faccio appello allo spirito sportivo e alla maturità dimostrata sino ad oggi da tifosi e appassionati chiedendo loro di pazientare ancora per poco nella certezza che l’attesa sarà ampiamente compensata dalla qualità e dalle caratteristiche della struttura che è in via di completamento»

    Comments

    comments