Mobilità ciclabile dell’area vasta di Cagliari – Stanziati 5 milioni 880 mila euro

    0
    207

    La Giunta regionale stanzia 5 milioni 880 mila euro per la mobilità ciclabile dell’area vasta di Cagliari.

    La firma del “Programma integrato di interventi per lo sviluppo urbano e per la mobilità ciclabile, pedonale e pendolare nell’area metropolitana di Cagliari” è stata sottoscritta oggi dal presidente della Regione, Ugo Cappellacci e dal vice presidente e assessore della Programmazione, Giorgio La Spisa, alla presenza dei 16 sindaci interessati dal progetto, della Provincia di Cagliari, dell’Autorità Portuale e dell’associazione “Città Ciclabile”.

    “Un accordo importante sia per il merito sia per il metodo seguito – ha sottolineato il presidente Cappellacci – la Regione e le Amministrazioni delle aree individuate realizzano insieme una rete ciclabile estesa e connessa ai principali snodi della mobilità collettiva, capace di favorire la fruizione delle nostre risorse naturali, paesaggistiche e culturali. L’accordo coniuga la promozione e diffusione della mobilità ciclabile nei centri urbani con la valorizzazione, anche in chiave cicloturistica, dei numerosi siti dell’area vasta. E’un tassello di quel cambiamento, graduale ma radicale, che pone al centro dello sviluppo l’ambiente e il paesaggio della nostra isola, l’espressione più pura della nostra identità, al fine di promuovere una crescita che non sia solo economica ma si traduca altresì in un miglioramento della qualità della vita dei cittadini”.

    Concetto ribadito dal vice presidente e assessore della Programmazione, Giorgio La Spisa: “Una firma – ha spiegato – che ufficializza l’intenso lavoro svolto in questi mesi e l’ottimo livello di collaborazione tra amministrazione regionale ed enti locali. La Giunta ha stanziato quasi dieci milioni per la mobilità dell’area vasta di Cagliari e Sassari per servizi innovativi alla persona e per il trasporto alternativo. Non solo piste ciclabili, dunque, ma anche la realizzazione di infrastrutture per rafforzare lo sviluppo turistico sostenibile di queste aree. La scelta dei progetti ha tenuto conto anche della cantierabilità dunque ci auguriamo che arrivino risultati concreti anche per il sostegno alle imprese locali”.

    L’intervento ha l’obiettivo di favorire la mobilità ciclistica, pedonale e pendolare nel contesto urbano metropolitano, favorendo l’intermodalità bici-auto-trasporto pubblico e sostenere, in chiave cicloturistica, l’intera area metropolitana, in modo da favorire la fruizione degli attrattori di maggiore rilevanza turistico culturale.

    Accanto agli interventi riguardanti il tessuto urbano vero e proprio, l’iniziativa punterà alla valorizzazione degli attrattori dell’area metropolitana: all’area umida di valenza internazionale sottesa del parco del Molentargius, che grazie ad alcuni percorsi si presta a divenire elemento di connessione dell’intera città metropolitana, sino al litorale del Poetto ed all’intero «Golfo degli Angeli».

    Si andrà inoltre a sostenere la fruibilità di ambiti territoriali di elevata valenza naturalistica quali le lagune di Santa Gilla e di Pula, il Parco del Gutturu Mannu, l’area forestale di Piscina Manna, o dei Sette Fratelli, anche a partire della nuova fruibilità consentita dalle biciclette a pedalata assistita.

    Comments

    comments