Movimento referendario:”La Giunta regionale della Sardegna vive sul pianeta Marte”

    0
    266

    “Province soppresse, la Giunta vive sul pianeta Marte. E’ questo l’unico commento possibile di fronte al disegno di legge approvato dalla Giunta Regionale, che trasferisce le competenze dei Servizi regionali per l’impiego”.

    Lo afferma il Movimento referendario, il quale prosegue: “Perché? E’ semplice: il 6 maggio scorso, 525.000 sardi hanno votato i referendum per abolire le Province. Il 25 maggio 2012, il Consiglio regionale ha approvato la legge che abolisce le Province sarde”.

    Prosegue il Movimento referendario:”Il 31 luglio 2012 la Giunta regionale che vive su Marte, invece che trasferire all’Agenzia del lavoro le competenze dei servizi per l’impiego, ha scelto di trasferirle alle soppresse Province! Schizofrenia allo stato puro? La mano destra non sa quello che fa la mano sinistra? Forse. O forse peggio ancora: in Sardegna si sta ricomponendo il terribile fronte politico trasversale della conservazione che, pur di salvare sé stesso e i propri privilegi, difende l’indifendibile, sperando che i sardi siano tutti ciechi, sordi e smemorati e, alla faccia del risultato dei referendum, si rassegnino al disastro di un sistema clientelare, assistenziale e burocratico, mummificato e pietrificato, che uccide ogni speranza di cambiamento. Ma non si illuda la ‘vecchia politica’: non sarà così. Il tempo della palude stagnante è finito e la “vecchia politica” rischia di scoprire presto che coloro che non rispettano il voto e la volontà dei sardi scelgono deliberatamente di armare la piazza ei forconi!”.

    Comments

    comments