Il popolo del web si mobilita per il terremoto: “I soldi della parata del 2 giugno ai terremotati”

    0
    198

    Annullare la parata militare del 2 giugno ed il viaggio del Papa a Milano e destinare i soldi alle vittime del terremoto dell’Emilia: è questo l’appello che in queste ore sta coinvolgendo migliaia di persone sui Social Network.

    Messaggi, raccolta di firme, e-mail al Presidente della Repubblica, condivisioni di foto in cui è scritta la richiesta, tante e tante persone unite nella solidarietà verso la popolazione stremata dal terremoto, che a gran voce rivolgono al Presidente della Repubblica questi appelli:

    “Chiediamo al Presidente della Repubblica di annullare la parata militare a Roma, chiediamo al Papa di annullare il viaggio a Milano. Chiediamo di destinare tutti quei soldi a favore delle popolazioni colpite dal terremoto. Basta buttare via i nostri soldi per cose inutili, rimetteteli davvero a disposizione del paese e dei suoi cittadini”.

    “Egregio Presidente Giorgio Napolitano

    Lei ha chiesto ai giovani di aprire porte e finestre, anche qualora le trovassero chiuse.

    Le chiediamo con tutto il rispetto di dare l’esempio: apra porte e finestre alla solidarietà; trasformi il 2 giugno da festa della Repubblica militare a festa della Repubblica solidale.

    Annulli la parata, che l’anno scorso era costata 4,4 milioni di euro e che secondo il ministero della Difesa quest’anno costerà quasi 3 milioni di euro.

    Quei denari siano investiti in opere di solidarietà con la popolazione stremata dal terremoto e quei contingenti chiamati a sfilare vengano utilizzati nelle zone bisognose di aiuti”.

    Comments

    comments