Piano casa – Legge pienamente operativa

    0
    249

    "La legge regionale 4 del 23 ottobre 2009, comunemente nota come Piano Casa è pienamente efficace e continua a essere operativa su tutto il territorio regionale –  Lo afferma Gabriele Asunis, assessore regionale all’Urbanistica".

     " Al fine di evitare che una cattiva informazione porti alla mancata applicazione delle norme in vigore, – prosegue Asunis – si ribadisce che tutti i cittadini possono continuare ad avvalersi delle agevolazioni previste dalla normativa stessa per migliorare la qualità delle proprie abitazioni e delle altre costruzioni. Le modifiche alla legge recentemente bloccate dal Consiglio regionale, non inficiano in alcun modo la validità di una norma che, in questi primi otto mesi di operatività, ha già dato buoni e incoraggianti risultati. Continuano a sussistere infatti tutti i presupposti affinché la legge prosegua nel suo percorso di rilancio dell’economia isolana, promuovendo investimenti generalizzati ed estesi su tutto il territorio regionale, attraverso quegli interventi in grado di dare nuova vitalità al mercato delle piccole e medie imprese operanti, in particolar modo, nel settore edilizio e in quello artigianale.

    La mancata approvazione del Consiglio regionale non ha quindi nessuna incidenza sulla legge varata per il rilancio dell’economia attraverso l’edilizia.

    Le modifiche – precisa l’assessore Asunis – sarebbero servite per spostare alcuni termini temporali che avrebbero consentito alle amministrazioni comunali di poter agire sui centri storici e di avere un indirizzo sui parcheggi; mentre ai cittadini avrebbero dato la possibilità di poter procedere all’accatastamento dei beni su cui si intendeva applicare il Piano Casa, oltre che per ufficializzare la volontà della Regione di sottoscrivere un protocollo d’intesa con il Ministero dei Beni e le attività culturali per la revisione e le modifiche del Piano Paesaggistico Regionale.

    Proprio in questa direzione si spiega la fruttuosa attività di concertazione e cooperazione tra l’Amministrazione regionale, il Governo nazionale e il Ministero per la concertazione del riavvio della pianificazione paesaggistica regionale".

    Comments

    comments