Polaris

    0
    308

    L’assessorato regionale dell’Industria ha promosso nelle giornate di domani giovedì 22 e dopodomani venerdì 23 ottobre, un’iniziativa volta ad attirare l’attenzione in Sardegna di investitori esteri e favorire partnership scientifiche e tecnologiche tra imprese e centri di ricerca locali ed operatori esteri.

    Al Forum, che si svolgerà presso il Parco scientifico e tecnologico Polaris, prenderà parte una folta delegazione di rappresentanti di aziende, enti e centri di ricerca provenienti da 14 Paesi esteri, quali Canada, Cina, Emirati Arabi Uniti, Francia, Germania, Giappone, India, Israele, Regno Unito, Russia, Spagna, Svezia, Svizzera e Usa, per un totale di 61 imprese. La manifestazione è organizzata dalla Regione Sardegna e dall’Istituto nazionale per il commercio estero (ICE), con il supporto operativo di Sardegna Ricerche, l’Agenzia regionale che ha realizzato e gestisce Polaris.

    I lavori prenderanno il via nella mattinata di domani, con la conferenza plenaria, nel corso della quale verranno presentate le opportunità offerte per chi volesse localizzare la propria attività all’interno del parco, così come le possibilità di partnership e le piattaforme tecnologiche offerte all’interno di Polaris, nonché le politiche della Regione in materia di biomedicina. Si proseguirà con due interventi di due relatori scientifici di rilevanza internazionale che illustreranno i progressi scientifici compiuti da Università, centri di ricerca e imprese sarde nei settori della biomedicina e dell’ambito delle tecnologia dell’informazione comunicazione, ICT; previsti anche alcuni interventi che presenteranno programmi nazionali e regionali per il periodo 2009-2013 nell’ambito della Ricerca e Sviluppo in Sardegna, nonché i regimi d’aiuto programmati dall’assessorato regionale dell’Industria, così come anche i vantaggi competitivi offerti dalla semplificazione delle procedure amministrative. Il pomeriggio di domani sarà dedicato alla visita ai laboratori e alle aziende di POLARIS, mentre per la giornata di venerdì sono previsti gli incontri diretti, one to one, tra aziende e centri di ricerca esteri, nazionali e regionali.

    Nel corso delle due giornate è stato previsto un spazio espositivo in cui le imprese, gli enti e i centri di ricerca che operano attualmente nel Parco scientifico e tecnologico di Polaris, avranno a disposizione una vetrina per illustrare le proprie attività nei settori della Biomedicina e della ICT. La manifestazione è stata finanziata all’interno della convenzione in materia di internazionalizzazione tra la Regione Sardegna e l’ICE, che prevede la realizzazione di iniziative promozionali finalizzate a contribuire allo sviluppo economico-produttivo della regione Sardegna, sotto il profilo dell’internazionalizzazione e della promozione delle esportazioni. Siamo convinti che anche attraverso le attività del marketing territoriale – ha detto l’assessore regionale dell’industria Andreina Farris – si possa incentivare e attrarre nuova forma d’imprenditoria in Sardegna.

    L’opportunità che possano arrivare nuovi investitori nel campo delle ICT attraverso i nostri centri d’eccellenza scientifica e di ricerca, pone la nostra regione al centro dell’interesse economico internazionale. Le nostre aziende di servizi ed i nostri giovani – ha continuato l’esponente dell’Esecutivo regionale – potranno solo trarre vantaggi positivi dalla collaborazione con imprese ad alto valore tecnologico”. Le conclusione della prima parte dei lavori di domani saranno tratte, alle ore 13, dal presidente della regione Ugo Cappellacci; nel corso della mattinata sono previsti, fra gli altri, gli interventi dell’assessore dell’Industria Andreina Farris, che aprirà i lavori, e dell’assessore della sanità Antonello Liori, che incentrerà il suo intervento sulla materia della biomedicina.

    Comments

    comments