Quartiere Marina

0
400

Ai piedi di Castello, in direzione del mare, nacque nel corso del tempo il quartiere di Marina, originariamente destinato ad ospitare le abitazioni dei pescatori ed in generale dei popolani di Cagliari. Strutturato secondo vie parallele e perpendicolari, è delimitato verso il porto dalla scenografica via Roma, primo impatto con la città per chi arriva dal mare, con i suoi portici ed i suoi palazzi di inizio ‘900.

Perpendicolarmente alla via Roma è invece delimitato dal largo Carlo Felice, che con piazza Yenne è uno dei luoghi di ritrovo storici della città, e dal viale Regina Margherita, sede di una delle più estese necropoli romane imperiali dell’Isola. In questa strada è visibile e solo dall’esterno è l’ex hotel Scala di ferro, ove, come ricorda un lapide, soggiornò durante il suo viaggio in Sardegna D. H. Lawrence.

All’interno del quartiere spiccano alcuni gioielli architettonici, quale la chiesa gotico catalana di S. Eulalia, sotto la quale è emerso nel corso dei restauri degli anni Novanta un’interessante area archeologica romano-imperiale, con una strada probabilmente diretta al mare ed alcuni edifici pubblici. In un edificio attiguo alla chiesa è ospitato il Museo del Tesoro di S. Eulalia.

Comments

comments