Quartu Sant’Elena – Il sindaco Contini:”Anni di vergognoso silenzio e situazione attuale insostenibile. Ora Abbanoa ci deve dare risposte”

    0
    200

    «Se invece di parlare a mezzo stampa, tanto più dopo anni di vergognoso silenzio, avessero cercato da subito il dialogo e la collaborazione con l’amministrazione, molto probabilmente non saremmo giunti a una situazione di grave disagio per la nostra comunità: situazione certamente non addebitabile a questa Amministrazione né alle precedenti».

    E’ quanto ha dichiarato ieri in Consiglio Comunale il sindaco di Quartu Sant’Elena, Mauro Contini, nel corso del dibattito su Abbanoa, terminato con la votazione all’unanimità di un ordine del giorno (Primo firmatario Giancarlo De Campus).

    «Quello votato ieri dal Consiglio – spiega Contini – è un documento di formidabile importanza perché rafforza il lavoro sino ad oggi portato avanti dall’Amministrazione per risolvere gli ormai molteplici problemi che la gestione del sevizio idrico integrato sta causando nel nostro territorio. Abbiamo ormai un faldone di lettere e sollecitazioni alle quali la società non ha mai risposto, salvo le dichiarazioni a mezzo stampa, e peraltro fuorvianti, del direttore generale».

    «Una vergogna – prosegue il sindaco – vista la situazione insostenibile che si è creata. E’ sufficiente guardare le condizioni in cui lasciano le strade al termine dei lavori, un percorso di guerra».

    «Su chi sia inadempiente – prosegue Mauro Contini – sono più eloquenti gli atti a nostra disposizione che i recenti proclami del direttore generale. Per quanto riguarda, ad esempio, gli elenchi delle utenze quartesi, il Comune, già a partire dal 2006, ha trasferito ad Abbanoa tutti i dati in suo possesso. Non si capisce perché la società ha atteso solo il 2011 per procedere a una verifica e al censimento delle utenze. Un ritardo che ha portato al mancato accertamento dei consumi e all’emissione, dopo anni di sospensione, delle fatture commerciali. Bollette astronomiche perché relative al consumo di diversi anni. E ricordo, anche in questo caso, le continue sollecitazioni inviate ad Abbanoa per ottenere la rateizzazione dei pagamenti».

    «Per quanto riguarda invece lo stato delle reti e degli impianti – aggiunge il sindaco – non mi risulta che sia stato un dono a sorpresa, ma il passaggio delle competenze è stato regolarmente verbalizzato con tanto di collaudi».

    «Non è nel costume di questa amministrazione – conclude Contini – lanciare accuse pubbliche, abbiamo, viceversa, cercato sempre di avviare un rapporto di collaborazione e dialogo, volto esclusivamente a salvaguardare gli interessi della comunità, come dimostrano le molteplici comunicazioni inviate alla società»

    Comments

    comments