Quartu Sant’Elena – Al via i lavori per la rete del gas e la posa della fibra ottica

    0
    275

    Prendono il via, giovedì 13 settembre, a Quartu Sant’Elena i lavori per la realizzazione della rete del gas e la posa della fibra ottica. Un’opera di eccezionale portata per l’entità degli investimenti, oltre 43 milioni di euro, e le infrastrutture, circa 240 chilometri di condotte da realizzare nei comuni del Bacino 33: Quartucciu (Ente capofila), Monserrato, Quartu Sant’Elena, Settimo San Pietro e Sinnai.

    Il primo cantiere nel territorio di Quartu sarà aperto giovedì 13 settembre nella zona compresa tra le vie Boito, Nenni e Gramsci. Successivamente saranno interessate le vie Milano, Barletta e Ravenna. Per ridurre il più possibile i disagi, l’Amministrazione pubblicherà costantemente tutte le informazioni e tutti gli aggiornamenti sui lavori. Ad ogni modo, la realizzazione della rete dovrebbe procedere celermente con una media di 150/200 metri al giorno.

    Tempi brevi sono comunque previsti per usufruire del gas di città. Sarà possibile allacciarsi alla rete, man mano che saranno completati i lavori nei settori in cui è stato ripartito il territorio comunale. I primi allacci sono previsti all’inizio del 2013.

    «Si tratta – spiega il Sindaco Mauro Contini – di un intervento di grande rilevanza per il nostro territorio, che garantirà infrastrutture importantissime quali la rete del gas e la fibra ottica. Abbiamo insistito perché i lavori per la posa delle condotte coincidessero con quelli per la fibra ottica, in modo da evitare disagi eccessivi per i cittadini e ridurre i costi degli interventi, con un risparmio di due milioni e 500mila euro».

    «Dopo decenni di attesa, i Quartesi potranno finalmente cominciare a fare a meno delle bombole in casa: ritengo sia non soltanto una grande comodità, un notevole risparmio e un fattore di maggiore sicurezza, ma soprattutto un decisivo passo avanti nella modernizzazione della città».

    «Quest’opera – conclude Contini – è la conferma che per ottenere risultati di grande rilevanza le Amministrazione devono imparare a dialogare e creare delle sinergie. L’altro elemento da sottolineare e che, in un momento di particolare sofferenza economica, 43 milioni di euro in infrastrutture rappresentano un grande impulso destinato a incidere sul futuro delle nostre comunità». Complessivamente, l’opera servirà un territorio di oltre 160mila abitanti. Sono previste 32mila utenze, 13mila allacci e 25 gruppi di riduzione. La rete, che distribuirà aria propanata, è già predisposta per il metano.

    Comments

    comments