Festeggiamenti Sant’Antonio Abate il 16 e 17 gennaio

0
675

Schintziddas dae su coro", ovvero ‘Scintille dal cuore’ è lo slogan scelto per i festeggiamenti di Sant’Antonio Abate, durante i quali i fuochi rappresentano uno dei momenti più solenni e spettacolari. L’evento, presentato stamane nella sede dell’assessorato del Turismo, coinvolgerà i prossimi 16 e 17 gennaio ben 63 comuni dell’Isola, dove, in ciascuno con la sua storia e le sue tradizioni, sarà reiterato l’evento dei Fuochi.

“La Sardegna – ha affermato l’assessore Crisponi – deve guardare al passato e alle sue tradizioni, già scritte e consolidate molto prima dell’avvento del marketing. L’espressione ‘Schintziddas dae su coro’ rende perfettamente il senso delle notti magiche rischiarate dai fuochi scintillanti che in Sardegna resistono all’usura del tempo. ‘Scintille dal cuore’ è il brand col quale intendiamo ‘fasciare’ tutti i festeggiamenti per Sant’Antonio Abate”.

L’assessorato del Turismo avrà, appunto, il ruolo di coordinamento istituzionale delle varie manifestazioni, che si articolano in diverse modalità, come per esempio ‘sas stuvas’, alberi cavi offerti al santo e bruciati in suo onore, o i fuochi che nascono dalle piramidi di frasca, tradizione dei comuni delle costa orientale.

 Dopo ‘Scintille dal cuore’ di domenica e lunedì prossimi, sarà il turno dei vari Carnevali isolani con il coinvolgimento di venti amministrazioni locali; infine, seguiranno i riti della Settimana Santa con 16 comunità coinvolte.

Comments

comments