Santa Maria Bambina – Liori: “La Regione deve avere una visione più globale del problema”

0
240

“E’ comprensibile, ed apprezzabile, che gli Enti locali si adoperino per tutelare i diritti dei cittadini del proprio territorio, ma è bene ricordare che la Regione deve avere una visione più globale del problema", ha commentato l’assessore regionale della Sanità, Antonello Liori, dopo che il Consiglio comunale di Oristano ha approvato all’unanimità un ordine del giorno sulla vertenza del Centro di riabilitazione "Santa Maria Bambina".

"Sopratutto – ha aggiunto l’assessore – non trascurando il periodo difficile che attraversa la sanità isolana – caratterizzato da un pesantissimo deficit (circa 260 milioni di euro) che ci costringe ad un forzato e rigoroso piano di rientro nei confronti dello Stato – e considerando che l’Ente pubblico non può essere chiamato a sostituirsi agli imprenditori della sanità privata nel ripianare i debiti generati da una gestione non propriamente oculata. Sarebbe un precedente pericoloso. L’attenzione è massima e non mancherà l’impegno, sopratutto per la salvaguardia dell’assistenza ai malati e dei posti di lavoro, ma qualcuno si dovrà assumere la responsabilità di una ‘gestione allegra’ e di alcune scelte politiche non troppo lungimiranti."

"A me spetta il dovere di operare le migliori scelte nel rispetto delle leggi dello Stato e della Regione – ha concluso Liori – Perciò mi assumerò la responsabilità delle scelte necessarie nel superiore interesse di tutti i cittadini sardi, soprattutto di coloro che necessitano di cure e dei loro familiari.”

Comments

comments