Sassari-Olbia, firmata convenzione con Anas

0
277

«Per la Regione la costruzione della nuova Sassari – Olbia è un impegno fondamentale, la bandiera delle infrastrutture. Oggi, con la firma della convenzione tra il Commissario delegato e il soggetto attuatore Anas, si compie un ulteriore passo avanti, senza annunci roboanti, ma nella consapevolezza che questa strada sarà realizzata. Poniamo una pietra miliare che conclude una fase amministrativa e ne apre un’altra verso la pubblicazione dei bandi, l’aggiudicazione e l’apertura dei cantieri. L’opera come sappiamo rappresenta una priorità assoluta per la sicurezza e, con le sue importantissime ricadute, una condizione necessaria per lo sviluppo economico del territorio». Lo ha detto il presidente della Regione, Ugo Cappellacci, dopo aver siglato stamattina a Villa Devoto, con il presidente dell’Anas Pietro Ciucci, la convenzione che disciplina la realizzazione della nuova strada Sassari-Olbia. Il testo assicura subito misure straordinarie per la sicurezza e una struttura operativa dedicata in Sardegna. Il presidente Cappellacci conferma che la prima pubblicazione dei bandi avverrà nel primo trimestre 2011 e riguardo alle risorse ribadisce: «Ci sarà una destinazione diretta di fondi e, attraverso la rimodulazione del Piano per il Sud appena varato dal Consiglio dei ministri, contiamo di coprire le risorse mancanti. Come è noto – continua Cappellacci – la Sassari Olbia è al primo posto nell’elenco del Piano del Governo».

«Oggi, un altro passo decisivo è stato compiuto – commenta l’assessore dei Lavori pubblici Sebastiano Sannitu – la firma della convenzione con l’Anas consente di definire i rapporti tra il Commissario delegato e Anas per arrivare finalmente, al più presto, alla pubblicazione dei bandi. L’infrastruttura decisiva per il nord Sardegna si conferma impegno prioritario per la Regione».    

La convenzione di 9 pagine e altrettanti articoli è frutto di un attento confronto tra la Regione Sardegna e l’Anas, soggetto attuatore della nuova statale Sassari-Olbia. Si giunge alla firma a seguito dei tavoli tecnici costituiti tra la presidenza della Regione, l’assessorato dei Lavori Pubblici e i vertici della società Strade.

 Il testo della stipula regolamenta i rapporti tra il Commissario governativo delegato Cappellacci e Anas. Uno degli aspetti più rilevanti del testo riguarda la costituzione di una struttura operativa dedicata con sede in Sardegna. Al fine di garantire la massima efficienza del soggetto attuatore nonché il necessario raccordo informativo e istruttorio con l’autorità commissariale, l’Anas provvede all’organizzazione di una propria struttura con la nomina di un dirigente referente. Altro passaggio importante della convenzione è riferito agli immediati interventi di miglioramento dell’attuale percorribilità. Il Commissario e l’Anas si impegnano da subito ad adottare accorgimenti per la prevenzione degli incidenti attraverso forme di comunicazione, l’inserimento lungo il tracciato di segnalatori e rilevatori di velocità, attraverso il coinvolgimento delle forze dell’ordine

Comments

comments