Sassari-Olbia – in arrivo 560 milioni

    0
    200

    Siglata ieri a Palazzo Chigi l’intesa Stato-Regione che sblocca il primo lotto di 560 milioni di euro per la Sassari-Olbia.

    Sassari-Olbia, in arrivo 560 milioni

    "Già dalla prossima settimana – ha affermato il presidente della Regione Ugo Cappellacci – d’accordo con il ministro Mattioli, i tecnici saranno al lavoro perchè possano essere immediatamente bandite le gare, quindi ciò significa che ci aspettiamo di poter aprire i cantieri rapidamente. Era un impegno politico, io credo sia un impegno etico per la Sardegna al quale la politica non poteva assolutamente venir meno".

    Siglata ieri a Palazzo Chigi l’Intesa Stato-Regione che sblocca il primo lotto di 560 milioni di euro per la Sassari-Olbia.

    L’Intesa è stata sottoscritta, per il Governo, dal presidente del Consiglio Silvio Berlusconi, dal ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Altero Matteoli, dal ministro dell’Ambiente, Stefania Prestigiacomo, dal ministro per i Rapporti con le Regioni, Raffaele Fitto, e per la Sardegna dal presidente Ugo Cappellacci.
     

    In particolare, per quanto riguarda la Sassari-Olbia (articolata in 8 lotti a cui se ne aggiungeranno altri due successivamente) il costo complessivo della realizzazione dell’opera è di 632 milioni di euro, subito disponibili 560. "Pertanto – come dichiarato dal Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Altero Matteoli, l’opera può partire ".

    "Già dalla prossima settimana – ha affermato il presidente della Regione Ugo Cappellacci – siamo d’accordo con il ministro Mattioli, ed i tecnici saranno al lavoro perchè possano essere immediatamente bandite le gare, quindi questo significa che ci aspettiamo di poter aprire i cantieri rapidamente. Era un impegno politico, io credo sia un impegno etico per la Sardegna al quale la politica non poteva assolutamente venir meno.

    Il totale delle opere prioritarie e cantierabili riguardanti i principali corridoi stradali, i porti, gli schemi idrici della Sardegna ed i sistemi urbani di Cagliari e di Sassari, ammonta a complessivi 3,864 miliardi di euro. Ecco alcune tra le opere importanti sui corridoi stradali: la 131 Cagliari – Porto Torres, la Orientale Sarda, la Sassari – Olmedo – Alghero, la Nuoro-Olbia-Santa Teresa di Gallura. E poi altre opere prioritarie e cantierabili riguardanti oltre ai principali corridoi stradali anche i porti, gli schemi idrici della Sardegna ed i sistemi urbani di Cagliari e di Sassari. Previsto anche il percorso sotterraneo all’area portuale di Cagliari e l’interconnessione viaria fra lo stesso capoluogo e la rete territoriale regionale.

    "E’ il primo risultato che la Sardegna aspettava da lungo tempo – ha aggiunto Ugo Cappellacci – Un primo risultato che è stato del tavolo dell’intesa Governo – Regione, costituito lo scorso mese di luglio, e come risultato ne possiamo andare fieri ed orgogliosi. Non significa che ci possiamo sedere, la Sardegna si trova in una condizione di grave crisi, ha un potenziale inespresso, quindi questa deve essere la base e lo stimolo per continuare a lavorare sempre meglio, e di più, per dare a questa terra una possibilità di rilancio sul fronte economico e sociale. Abbiamo sempre detto che la Sassari – Olbia si sarebbe fatta, che i fondi c’erano e che non era assolutamente corretto, e vero, parlare di scippo.

    Come sottolineato dal presidente della Regione "Restano fermi gli obiettivi strategici di fondo dell’intesa siglata sette anni fa – tesi a valorizzare la potenzialità dell’Isola quale grande Piastra logistica nel Mediterraneo, inserita nei principali flussi internazionali di mobilita delle autostrade del mare e nei cicli di produzione legati a tali flussi – ma si aggiorna e si integra il quadro delle opere con il completamento e la qualificazione della rete di infrastrutture e più in particolare mediante nuovi interventi articolati in corridoi stradali, hub portuali ed interportuali, reti idriche e sistemi urbani metropolitani".

    "Prioritariamente il nuovo quadro delle opere strategiche – ha affermato il presidente della Regione Ugo Cappellacci – individua quelle opere fondamentali di immediata cantierabilità che la Sardegna intende inserire nel prossimo documento di programmazione economica e finanziaria del Governo nazionale con indicazione degli stanziamenti necessari per la loro realizzazione nel prossimo triennio 2010-2013 e per le quali opere si chiede al Governo copertura finanziaria certa nel medesimo triennio". 

    Comments

    comments