Dichiarazioni di Cappellacci in merito allo scipero generale in Sardegna

    0
    166

    “Le motivazioni che hanno condotto migliaia di Sardi in piazza non solo meritano la massima considerazione, ma riaffermano con forza la necessità del dialogo e di un’azione comune dell’intera società sarda.” Lo ha dichiarato il presidente della Regione, Ugo Cappellacci, in seguito allo sciopero generale svoltosi in Sardegna.

    “La difficile situazione economica internazionale rende evidenti le carenze storiche del nostro sistema economico e impone un impegno affinché le tensioni sociali possano essere ricondotte, con il contributo determinante dei sindacati e delle altre organizzazioni di categoria, verso uno sbocco rappresentato da decisioni concrete, condivise e coraggiose. Ciò vale – ha puntualizzato il presidente – per le politiche che si sviluppano a livello regionale e locale e, allo stesso modo, per quelle che invece richiedono una dialettica tra la Regione e lo Stato centrale.

    Il confronto con il Governo nazionale non solo deve pienamente ritornare sul binario della leale collaborazione istituzionale, sulla quale intravediamo già i primi segnali, ma deve altresì essere qualificato dal contributo necessario ed essenziale delle forze sociali. Già nei prossimi giorni – ha anticipato Cappellacci – la Giunta chiederà una ripresa del confronto con i sindacati, con la volontà di andare oltre un giusto riscontro ai tanti Sardi che hanno manifestato in piazza e di individuare le basi sulle quali fondare un’azione comune”.

    Comments

    comments