Sud Ovest Sardegna: un patrimonio da scoprire in ogni stagione

    0
    241

    Il sud ovest della Sardegna è nel suo insieme una terra fantastica, tutta da scoprire. In ogni stagione dell’anno potrete godere del suo straordinario patrimonio naturalistico, storico e minerario che caratterizza il territorio.

    Sud Ovest Sardegna

    Una regione con un gran numero di interessi conosciuti, altri da “esplorare” che vogliono rappresentare importanti occasioni all’insegna della cultura, dell’osservazione e dello studio come in un grande museo all’aria aperta, del fitness e dello sport, dell’ozio contemplativo, delle vacanze ecosostenibili.
    Sud Ovest Sardegna
    L’area più ristretta dell’Iglesiente e del Linas Marganai è una sintesi autorevole di tutto questo, con una varietà di ambienti e scenari che lascia senza fiato. Un susseguirsi di coste e falesie, calette e spiagge dorate fino ai quasi 1.300 metri di quota dei monti del Linas – Marganai in un susseguirsi di valli, torrioni di roccia, grotte, sorgenti e foreste, che racchiudono una serie di interessi sulla flora, la fauna, i funghi, testimonianze archeologiche primitive, ecc.

    Sud Ovest Sardegna
    Percorrere questi luoghi offre la possibilità di sfogliare pagine di storia mineraria tra le più importanti nel panorama europeo e di leggere sulla roccia le testimonianze fossili e le vicissitudini geologiche della Terra iniziate 580 milioni di anni fa: un’opportunità unica al mondo in un ambito così ristretto.

    Sud Ovest Sardegna
    Per gli amanti degli sport all’aria aperta sono a disposizione innumerevoli pareti attrezzate per l’arrampicata sportiva, strade e sentieri per la mountain bike e il trekking a piedi e a cavallo, solo per fare pochi esempi.

    Sud Ovest Sardegna

    Attività che grazie al particolare clima, mai rigido anche in pieno inverno e ventilato d’estate, sono praticabili durante tutto l’arco dell’anno.

    Sud Ovest Sardegna
    Inoltre, ciò che s’intende evidenziare, riguarda soprattutto la presenza di zone davvero “vergini e inesplorate”. Per i cultori delle discipline naturalistiche, è da segnalare il modo in cui l’attività mineraria, con discariche e lavorazioni, ha influito sulla fauna e sulla flora che da oltre 150 anni vive in terreni “impregnati” da sostanze chimiche e minerali: un aspetto interessante e significativo che può riservare scoperte interessanti.

    Sud Ovest Sardegna
    Se amate camminare a piedi e avete un carattere da “temerario” o desiderate fare una esperienza importante sono a disposizione gli itinerari a piedi “La Costa delle miniere”, con partenza dal centro abitato di Portoscuso e arrivo nelle dune sabbiose di Piscinas, lungo oltre 70 chilometri, da vivere in 4 – 5 tappe in altrettanti giorni in una natura mediterranea incredibile, varia e bizzarra, con tappe anche separate tra loro.

    “Le vette del Linas”, da percorrere in 2 giorni per quasi 24 chilometri di lunghezza e l’ “Iglesiente selvaggio”, oltre 58 chilometri di percorso e 5 giorni di cammino, anch’essi modulari e potendo scegliere tra diverse combinazioni.

    Sud Ovest Sardegna
    Allo stato attuale in quest’area dell’Iglesiente e del Linas – Marganai, sono stati censiti e georeferenziati quasi 800 km di percorsi e migliaia di punti di interesse, e realizzati oltre 45 programmi visite della durata variabile da poche ore a più giorni.

    Sud Ovest Sardegna
    32 di questi itinerari sono disponibili in due mappe escursionistiche, aggiornate e puntuali in scala 1:25.000, con 16 itinerari a piedi e 16 in bicicletta.
    Per ogni itinerario è presente una scheda tecnica e descrittiva in italiano e inglese, lunghezza dei tracciati, quote altimetriche, località di partenza e arrivo dei percorsi, punti di interesse, immagini, informazioni generali e specifiche sul territorio, ecc.
    Non rimane che indossare gli scarponcini, preparare lo zaino con l’attrezzatura video fotografica e partire per il sud ovest della Sardegna.

    Sud Ovest Sardegna
    A garantirti l’accoglienza, la logistica, l’accompagnamento e quant’altro ci pensano i professionisti di quel territorio.

    Le foto presenti in questo articolo sono di Lino Cianciotto
    Per info: Lino Cianciotto
    Tel: 347 6757476

    Facebook: Sardegna Fluminimaggiore.org
    Sito web: www.naturalmentesardegna.org

    Comments

    comments