Torino – Presidio e mobilitazione degli emigrati sardi contro il caro traghetti

    0
    248

    Giovedi 28  aprile, alle 18,30 si terrà a Torino, in Piazza Castello, un presidio di mobilitazione e protesta contro il caro tariffe dei traghetti e degli aerei da e per la Sardegna. La manifestazione è indetta dall’associazione Kinthales di Torino, dal circolo Emigrati sardi Sant’Efisio e dai circoli dei sardi del Piemonte.

    "Trasformiamo ‘Sa die de Sardigna’ in una giornata di protesta e mobilitazione contro il vergognoso stato dei trasporti aerei e marittimi da e per la Sardegna – ha affermato Enzo Cugusi, presidente dell’associazione Kinthales".

    " Il 28 aprile i sardi emigrati non hanno nulla da festeggiare – ha aggiunto Cugusi – solo bandiere sarde e striscioni dei circoli Sant’Efisio, Rivoli – 4 Mori, Nichelino, Kinthales e vediamo se vengono da Pinerolo, Piossaco, Biella, Novara, Vercelli, etc.".

    "Durante il presidio – ha precisato il presidente dell’associazione – si chiederà una continuità territoriale che serva a togliere la Sardegna dall’isolamento e non a risanare i debiti delle compagnie aeree. Immediata sospensione degli aumenti e verifica della posizione di ‘cartello’ delle compagnie marittime, due delle quali, Moby e Grimaldi, hanno ‘acquistato’ la Tirrenia".

    "Infine – ha ribadito Cugusi – il diritto dei sardi e non, alla mobilità, come previsto dalle norme europee che hanno stabilito tariffe di continuità territoriale tra gli Stati membri della U.E. ed i loro territori periferici,  vedi Grecia, Spagna, Portogallo".

    Comments

    comments