Il ministero dei Trasporti e l’Antitrust intervengano – Traghetti troppo cari per la Sardegna

0
1737

traghettoVacanza mia, ma quanto mi costi? Le tariffe di navigazione verso la Sardegna sono cresciute in media, rispetto allo scorso anno, del 66% con punte del 100%, secondo l’indagine di Altroconsumo.

 La denuncia contro questo aumento indiscriminato dei prezzi è unanime. Arriva in primis da coloro che decidono di venire in Sardegna, sia per lavoro che per vacanza,  e che si trovano ad affrontare costi quasi proibitivi.

Ogni giorno negli uffici degli operatori turistici e dell’Assessorato regionale del Turismo piovono numerosissime segnalazioni di malcontento.

Certo non un aiuto al turismo in periodi di crisi come questo.

Altroconsumo, l’associazione indipendente di consumatori, ha fotografato l’offerta di Grandi Navi Veloci, Moby Lines e Sardinia Ferries (Tirrenia, in amministrazione controllata, propone biglietti solo fino a maggio prossimo).

"Dal confronto – afferma Altroconsumo – colpisce il livellamento verso l’alto delle tariffe – la media è del 66% – con punte di rincari del 131% e scarse possibilità di scelta conveniente per i viaggiatori. E non c’è traccia delle promozioni, che gli anni scorsi venivano offerte a chi prenotava con anticipo di diversi mesi (passaggio auto a 1 euro, per esempio)".

"E mentre il comparto turistico soffre con tutta evidenza le difficoltà dovute alla crisi economica, congiunturale e strutturale – afferma l’assessore del Turismo Lugi Crisponi – e alcuni operatori del settore, come gli imprenditori del comparto ricettivo (alberghi, residence, villaggi, campeggi e bed&breakfast), condividendo la preoccupata visione di tale crisi, decidono di confermare nel 2011 le stesse tariffe applicate da qualche anno alla loro clientela, altri operatori, come alcune compagnie di trasporto navale (ma anche vettori aerei, come l’Alitalia) aumentano le loro tariffe in modo sconsiderato con risvolti che produrranno soltanto disdette al già provato sistema turistico”.

L’assessorato al Turismo ha inviato segnalazioni all’Antitrust e al ministero dei Trasporti per l’attivazione di ogni utile e severa iniziativa volta alla tutela dei consumatori e delle stessa rete imprenditoriale turistica sarda.

Altroconsumo ha segnalato in queste ore la situazione all’Autorità garante della concorrenza e del mercato, chiedendo che "si faccia luce sull’andamento dei prezzi, su eventuali accordi anticoncorrenziali e sulle mancate possibilità di risparmio per i consumatori".

Sulla vicenda è intervenuto anche l’assessore regionale dei Trasporti Angelo Carta: “Ho già provveduto a convocare le compagnie di navigazione e i vettori aerei per chiedere chiarimenti su questi aumenti che comportano gravi disagi ai sardi e a coloro che decidono di venire in Sardegna, sia per lavoro che per vacanza. Ritengo assolutamente lesivo degli interessi e dei diritti dei sardi, e al limite del codice penale, l’atteggiamento della Tirrenia che togliendo dal mercato la sua offerta di fatto avvantaggia tutti gli altri privati che per la prima volta nella storia sono liberi di praticare i prezzi che vogliono. Di questo – ha concluso l’assessore Carta – ho informato oltre che gli organi politici, ministero dei Trasporti in testa, l’Autorità garante della concorrenza e la Procura della Repubblica per valutare se nel comportamento di Tirrenia si ravvisino, come io credo, estremi di reato tenuto conto del lucro realizzato dagli armatori privati e del danno subito da coloro che per volere o per forza devono recarsi in Sardegna".

Dall’indagine svolta da Altroconsumo risulta addirittura più economica la tariffa Aereo + auto a noleggio.

"Abbiamo provato a confrontare i traghetti con l’alternativa aereo + auto a noleggio – affermano ad Altroconsumo –  Abbiamo ipotizzato una famiglia di 2 adulti e 2 bambini, con auto familiare e partenza programmata per la settimana centrale di agosto. In tabella vedi il risultato. Come si vede, con l’aereo si possono risparmiare anche 500 euro rispetto alla tariffa del traghetto più conveniente. Chiaramente la situazione può cambiare a seconda della durata della vacanza (per più giorni il noleggio dell’auto incide di più) e dal momento in cui si prenota (le tariffe potrebbero cambiare). Ma in ogni caso l’aereo può essere una soluzione da prendere seriamente in considerazione per rispondere al caro-traghetti. Può dunque essere utile consultare le offerte di Alitalia, Ryan Air e Meridiana".

ANDATA E RITORNO SARDEGNA DAL 5 AL 13 AGOSTO 2011*

traghetto con auto propria  min (euro)  max (euro) 
da Genova a Olbia 837,9 1.098
da Civitavecchia a Olbia 722 882
in aereo con auto a noleggio  ? ?
da Milano 370 ?
da Roma 479 ?

* Fra le tariffe delle compagnie aeree attualmente disponibili, Altroconsumo ha considerato le più convenienti. Famiglia di 4 persone (2 adulti e 2 bambini); per il traghetto, Altroconsumo ha ipotizzato cabina quadrupla e auto familiare di medie dimensioni.

 

Comments

comments