Sardegna – In aumento traffico dalla Gran Bretagna

0
531

Strategie ben orientate per rendere effettiva la destagionalizzazione e rendere così la Sardegna sempre appetibile, capace di destare attenzione e curiosità.” Lo ha detto l’assessore regionale del Turismo, Luigi Crisponi, presentando il progetto di co-marketing che apre un nuovo canale di sviluppo turistico con la Gran Bretagna, grazie al nuovo volo della British Airways che, per la prima volta, collegherà l’aereoporto di Olbia-Costa Smeralda con Heathrow, il principale aeroporto di Londra.
La Regione Sarda conferma il suo interesse verso il turismo anglosassone che con 77 mila turisti e 400.000 presenze all’anno, rappresenta uno dei mercati più interessanti per l’isola. Un bacino d’utenza con buona disponibilità economica che si posiziona tra i primi cinque mercati in Europa. L’Airbus della British Airways opererà nel 2011 con due cabine di servizio: economy e business class, con partenza da Londra ogni sabato dal 21 Maggio al 24 Settembre. Con questo nuovo collegamento si prevedono nel 2011 non meno di 10.000 arrivi di turisti inglesi di un target medio alto con circa 100.000 presenze e un fatturato per albergatori e società di servizi di oltre 11.5 milioni di euro.

Il nuovo volo è stato attivato grazie alla collaborazione instaurata sin dal 1995 con la Regione Sardegna dal Tour Operator “Sardatur Holidays” che, per nella stagione 2010, ha operato settimanalmente con voli diretti da Londra Heathrow, Edimburgo e Manchester per Cagliari-Elmas con la compagnia aerea British Airways, trasportando 5.515 turisti con un aumento del 75% rispetto al 2009.

La Sardatur Holidays opera attraverso un catalogo interamente dedicato alla Sardegna, con un sito web contenente informazioni sul territorio isolano e su numerose strutture ricettive sarde. Un catalogo che viene distribuito a circa 3.500 agenzie di viaggio ed a 38.000 clienti diretti. Il risultato di questa collaborazione ha generato una presenza media, in strutture ricettive classificate, di circa 10 notti per passeggero con pacchetti da 7 e 14 notti, producendo circa 55.000 presenze.

"Visti gli ottimi risultati la Regione ha voluto confermare anche per il 2011 l’azione di co-marketing con la Sardatur Holidays. L’obiettivo comune alla base dell’iniziativa – ha aggiunto l’assessore Crisponi – è rappresentato dalla promozione del territorio isolano attraverso la realizzazione di una campagna pubblicitaria sulla stampa quotidiana e sulle riviste specializzate inglesi, dove verranno pubblicate immagini promozionali e il logo Sardegna affiancate alle proposte vacanza.“

Saranno realizzate campagne di web & e-Marketing, produzione e distribuzione di materiale pubblicitario e del catalogo interamente dedicato alla Sardegna nel quale è previsto l’inserimento di una pagina istituzionale della Regione Sardegna.

L’azione di comunicazione sarà rafforzata con presentazioni del “prodotto Sardegna” nei suoi punti chiave, dall’eno-gastronomia all’artigianato, rivolte ad Agenti di Viaggio e giornalisti inglesi in occasione di serate tematiche. Anche gli Educational Tours rivolti alla stampa specializzata inglese serviranno ad aumentare la conoscenza diretta delle risorse paesaggistiche, culturali, archeologiche e delle strutture ricettive dell’isola. La partecipazione alle maggiori manifestazioni fieristiche, specializzate nel settore turistico in Gran Bretagna, rafforzeranno l’efficacia promozionale del co-branding tra la Regione Sardegna e la Sardatur Holidays.

“L’assessorato al Turismo – ha continuato Crisponi – sta poi lavorando, in sinergia con altri assessorati, per programmare una seria destagionalizzazione turistica, conservando identità e immagine della Sardegna nel periodo che va da febbraio ad aprile.

Comments

comments