Turismo e innovazione: accordo per sviluppo tecnologico

    0
    226

    Una partnership per promuovere e supportare progetti innovativi nelle imprese sarde del turismo, dell’artigianato e del commercio. È, in sintesi, quanto contenuto nell’Accordo quadro per la realizzazione di attività e programmi di collaborazione sui temi della ricerca e dell’innovazione sottoscritto da assessorato regionale del Turismo, Artigianato e Commercio e dall’Agenzia regionale Sardegna Ricerche. I punti dell’intesa, che prevede azioni strategiche e sinergiche per accrescere la competitività e l’attrattività dei tre settori produttivi grazie alla diffusione di nuove tecnologie, sono stati illustrati oggi in conferenza stampa dall’assessore regionale del Turismo, Artigianato e Commercio Luigi Crisponi e dalla presidente di Sardegna Ricerche Maria Paola Corona.

    “Abbiamo avviato con Sardegna Ricerche – ha affermato l’assessore Crisponi – un percorso di convergenza che prevede azioni comuni per introdurre innovazioni di processo, di prodotto, gestionali e di mercato nelle imprese dei settori di nostra competenza. Intendiamo mettere a sistema e rendere facilmente fruibile, attraverso le più moderne tecnologie, il nostro patrimonio paesaggistico e culturale. La collaborazione prevede, tra le varie iniziative, il coinvolgimento delle piattaforme web ‘SardegnaTurismo’ (uno dei siti più cliccati in Italia) e, quella in via di definizione, ‘SardegnaTurismo Evoluzione’, sulle quali valorizzeremo anche i prodotti innovativi di Sardegna Ricerche”.

    “L’intesa si sviluppa nella direttrice fondamentale – ha aggiunto la presidente dell’Agenzia regionale Corona -, di supportare la diffusione di innovazione tecnologica nelle imprese turistiche, artigiane e del commercio e dare supporto nell’individuazione di attività, progetti e prodotti innovativi che possano essere utilizzati dalle imprese di questi settori”. A questo proposito, la conferenza è stata anche occasione per mostrare un esempio concreto di applicazione, finanziata da Sardegna Ricerche e sviluppata da un’impresa del Parco tecnologico di Pula, la ‘Xorovo’ (anche ‘spin – off ‘ dell’Università di Cagliari), in collaborazione con il consorzio ‘Camù’.

    È stata presentata, infatti, l’applicazione per smartphone ‘CagliariCult’, guida digitale culturale, sempre aggiornata e facile da usare: una novità assoluta per Cagliari. “Si tratta di uno strumento di informazione e promozione del patrimonio culturale e artistico del nostro splendido capoluogo – ha spiegato l’assessore Crisponi -, a portata di mano di cittadini e turisti. Attraverso questa ‘app’ creiamo un portale d’accesso digitale al nostro territorio, così da avvicinarci quanto più possibile alle esigenze del turista moderno.

    Dal prototipo per Cagliari, si passerà all’elaborazione dell’ ‘app’ per tutta la Sardegna”. “CagliariCult – ha concluso la Corona – è un primo concreto esempio di quanto potremo offrire, ma già altre applicazioni, rivolte anche a imprese del commercio e dell’artigianato, sono in stato avanzato di studio e produzione. Ci sono tante imprese sarde all’avanguardia nel campo dell’ICT in grado di produrre prototipi utili a migliorare il lavoro nei settori di competenza dell’assessorato”.

    Comments

    comments