Turismo: sistema promocommercializzazione Sardegna

    0
    459

    La Giunta regionale, su proposta dell’assessore del Turismo Luigi Crisponi, ha approvato la costituzione di una ‘Destination management organization’ (DMO) per la governance dell’offerta turistica isolana, che realizzi e gestisca la piattaforma tecnologica ‘Destination management system’ (DMS), così da promuovere il territorio regionale in maniera integrata e da accrescere le possibilità di commercializzazione della destinazione Sardegna da parte degli operatori privati.

    La Regione, gli ‘stakeholders’ e gli addetti del settore potranno utilizzare uno strumento condiviso, capace di supportare la gestione della destinazione secondo un modello decentrato. “Avviamo un progetto strategico – spiega l’assessore Crisponi – che aggrega, in un unico processo, senza localismi e sovrapposizioni, i soggetti pubblici e privati che operano nel settore”. Dell’organizzazione di gestione, che avrà il ruolo di programmazione unitaria delle politiche di settore, faranno parte l’assessorato del Turismo, le agenzie regionali Sardegna Ricerche e Sardegna Promozione, le associazioni di categoria e i principali ‘stakeholders’ pubblici e privati. Il DMO detterà le linee di indirizzo per la gestione della piattaforma web DMS, strumento tecnologico condiviso dagli attori del sistema e messo a disposizione delle aziende che, aderendo al sistema, creano una rete di relazioni basata sulla sinergia tra territorio, aziende stesse e governance (DMO).

    PROCOMMERCIALIZZAZIONE INTEGRATA DELLA DESTINAZIONE. In pratica, gli operatori del comparto potranno inserire e gestire la loro offerta che il sistema elaborerà e proporrà in forma aggregata ai vari target della domanda sui più canali (web, applicazioni ‘mobile’, ‘infoterminals’ e altri strumenti di comunicazione). “Il DMS – aggiunge l’assessore del Turismo – non sarà un semplice sistema di booking, ma un sistema di promozione integrata del territorio. Le sue potenzialità sono evidenti: rende disponibile nel mercato il prodotto regionale aggregato, migliora la visibilità della destinazione Sardegna, l’accessibilità e la commercializzazione dei prodotti. La ridotta dimensione aziendale della maggior parte delle imprese sarde – conclude l’esponente della Giunta – ha impedito loro sinora di sostenere singolarmente gli elevati costi di investimento per lacreazione di reti di distribuzione dei prodotti. Ora, sotto la regia regionale, è possibile valorizzare al meglio e unitariamente la loro attività e promuovere la destinazione a tutti i livelli”.

    OPERATORI IMPLEMENTANO OFFERTA. Con il supporto e sotto la supervisione del DMO, gli operatori alimenteranno la banca dati di contenuti, che saranno elaborati nell’ottica della definizione di pacchetti integrati di offerta, presentati al turista attraverso vari canali. Il sistema potrà gestire i dati di tutti gli operatori: alloggi, ristorazione, infrastrutture di trasporto, servizi aggiuntivi, eventi e manifestazioni. I dati raccolti nel database saranno utilizzati per l’informazione e la promo – commercializzazione tramite il portale SardegnaTurismo e con una logica multicanale che coinvolga implementazione di servizi ‘mobile’ (App, Android), alimentazione di ‘infoterminals’ e di reti hyperlocal, realizzazione di card dinamiche, ecc.

    IN LINEA CON DIRETTIVE UE. “La realizzazione del DMS – afferma Crisponi – è in perfetta linea con il documento ‘Position Paper’ dei servizi della Commissione europea sulla preparazione dell’accordo di partenariato e dei programmi Italia per il periodo 2014-2020, che indicano quali priorità di finanziamento i progetti che prevedono trasferimento di tecnologia e implementazione di innovativi modelli di gestione e di governance, ritenuti capaci di promuovere la competitività e produttività delle piccole e medie aziende nei settori ritenuti ad alta crescita, quali appunto turismo e attività ad esso collegate”.

    Comments

    comments