Umidità casa

    0
    231

    Linee guida Oms per la qualità dell’aria nelle case ed edifici
    In Sardegna molte abitazioni soffrono del problema dell’eccesso di umidità spesso abbinato alla presenza di muffe che, oltre ad essere antiestetiche costituiscono un elemento che rende poco salubri gli ambienti.
     L’Organizzazione mondiale della sanità ha stilato le linee guida sulla qualità dell’aria.

    Lo studio è durato due anni ed è nato dall’analisi di 36 ricerche internazionali, elaborate in passato dai principali esperti in materia. Secondo l’analisi, chi abita in edifici umidi o con muffe ha il 75% di possibilità in più di avere disturbi respiratori come l’asma, la rinite e le allergie. Le muffe poi sono tossine che possono alterare il sistema di difesa immunitaria.
    E si stima che in Europa il 20-30% di tutte le costruzioni abbia questo problema. “Trascorriamo la maggior parte del nostro tempo in casa, in ufficio, a scuola o in altri edifici – sottolinea Srdan Matic, a capo della Noncommunicable Diseases and Environment Unite dell’ufficio regionale europeo dell’Oms, che ha coordinato le indagini – e la qualità dell’aria che respiriamo al loro interno è essenziale per la nostra salute e il nostro benessere. Per la prima volta, le autorità pubbliche di tutto il mondo avranno a disposizione linee guida che le aiuteranno a mantenere condizioni salutari e sicure all’interno di questi ambienti”.
    Come intervenire
    Il mezzo più importante per evitare effetti negativi per la salute è la prevenzione. Per questo, secondo le linee guida dell’Oms, è necessario ridurre l’umidità e la conseguente crescita microbica all’interno delle strutture in cui si vive. Soltanto in questo modo si può limitare la crescita dei sintomi respiratori di asma e allergia. Non solo, un ambiente sicuro e poco umido evita di compromettere in sistema immunitario. I microbi ambientali sono infatti molto o eterogenei e vanno dai pollini alle spore di piante provenienti dall’ambiente esterno, dai batteri ai funghi. Infine si diffondono anche una serie di microbi e allergeni che si trasmettono da persona a persona.
     

     

    Comments

    comments