Vertenza Alcoa

    0
    179

    “Chiederò oggi stesso al Governo di attivarsi subito per stabilire un contatto immediato con l’Alcoa così da trovare una soddisfacente soluzione alla questione dei costi energetici. Nel frattempo tutti, specialmente in questa fase critica, dobbiamo evitare che la tensione degeneri e vedere vanificati gli sforzi e l’impegno che stiamo adottando per il buon esito della vicenda, e soprattutto, vista la particolare criticità, è utile un momento di riservatezza. La Presidenza del Consiglio dei Ministri segue con attenzione l’intera vicenda, e lo stesso Ministro Claudio Scajola in prima persona sta lavorando per la ricerca di una positiva soluzione”.

    Lo ha detto il Presidente della Regione Ugo Cappellacci ieri mattina incontrando, assieme all’Assessore regionale della Programmazione Giorgio La Spisa, una delegazione dei sindacati e dei lavoratori dell’Alcoa che ieri  protestavano sotto la sede di viale Trento per l’annunciato blocco degli impianti se non fossero arrivate rassicurazioni sulla riduzione del costo, oggi troppo elevato, dell’energia.

    Dall’altra parte i sindacati e i rappresentanti dei lavoratori sottolineano l’importanza strategica, anche a livello nazionale, che ha l’azienda di Portovesme nella produzione dell’alluminio – unica in Sardegna – e la sola fermata, seppure “tecnica” comporterebbe la definitiva chiusura della stessa, perché il riavvio è troppo costoso e quindi impossibile. Serve la materia prima per il funzionamento della fabbrica, in questo caso è rappresentata dall’energia elettrica, e se non arrivano da Roma soluzioni chiare per l’abbattimento degli alti costi, la soluzione è drammatica: stiamo perdendo un pezzo importante dell’industria nel Sulcis.

    “Il Governo nazionale sta facendo tutto il possibile per risolvere una situazione non facile. Purtroppo quello dei costi dell’energia è un problema che è la somma di altre questioni che si trascinano da tantissimi anni”. E’ quanto ha affermato l’assessore della Programmazione, Giorgio La Spisa, durante l’incontro. “Sia la Regione che il Governo nazionale – ha continuato l’assessore – sono in stretto contatto. Il Ministro, che all’ultimo istante non è potuto arrivare per motivi di salute, avrebbe comunicato le eventuali soluzioni per salvaguardare i posti di lavoro. Per prima cosa pensiamo ai lavoratori e alle famiglie – ha concluso La Spisa – e speriamo che da Roma possano arrivare buone notizie”.

    Comments

    comments